Showreel

LE FASI PER REALIZZARE UN FILM SPETTACOLARE

Sei un videomaker o un film-maker oppure un appassionato cineasta desideroso di imparare i segreti del cinema? Stai forse preparando un tuo progetto per trasformarlo in un film? Oppure uno sceneggiatore che vorrebbe che il proprio copione diventasse un film? Vuoi semplicemente approfondire la tua conoscenza del mondo del cinema? Scopri quali sono tutte le fasi per realizzare un film spettacolare!

Questo articolo è un piccolo aiuto, una guida pratica, un percorso che cerca di spiegare quali sono le principali fasi per realizzare un film. Partendo dall’idea, per arrivare alla proiezione sullo schermo, esploreremo insieme quello che è indispensabile conoscere per provare a portare una storia a diventare un film, il tuo film.

Partiamo quindi nel descrivere le fasi necessarie per creare un film, in ordine temporale:

  • Ideazione e Sviluppo
  • Pre-produzione
  • Produzione
  • Post-produzione
  • Distribuzione
le fasi per realizzare un film - la sceneggiatura

La fase di Ideazione e Sviluppo:

La prima fase per realizzare un film spettacolare è quella chiamata fase di sviluppo. Questa fase prevede la realizzazione di un copione che racchiuda tutte le scene che saranno presenti in un film. 

Questo copione è detto sceneggiatura, ma prima di procedere alla descrizione di una sceneggiatura è necessario capire come si arriva a scriverla. Per creare una storia, un qualsiasi racconto, serve un’idea, uno spunto di partenza che ti permetta di procedere a raccontare la tua storia. 

Trovata un’idea che reputi interessante, puoi procedere con lo sviluppo di questa idea, per trasformarla in un piccolo racconto detto Soggetto. In questo soggetto saranno presenti i principali snodi narrativi, i personaggi principali, l’inizio e la fine della storia. 

Il soggetto è il primo documento che ti permetterà di scrivere una sceneggiatura. Solitamente una prima versione del soggetto di un lungometraggio ha circa la lunghezza di 2 facciate di un foglio A4

Quando invece avrai scritto la sceneggiatura questo documento cresce a circa una decina di pagine.

Una volta scritto il soggetto, si procede ad ampliarlo, aggiungendo altre scene necessarie per la progressione della narrazione. Vengono inseriti i personaggi secondari, i vari punti di svolta e molte altre cose che ti consiglio di leggere nel nostro articolo dedicato a come scrivere una sceneggiatura. 

Una volta ampliato il soggetto dovresti arrivare ad avere un documento di circa una quarantina di pagine. Questo documento è detto Trattamento. Il trattamento è quel documento che ti permetterà di avere il dettaglio di ogni punto della tua storia. Ideologicamente è come una sceneggiatura priva delle intestazioni di scena e soprattutto dei dialoghi. 

Da questo momento in poi il passaggio è breve in quanto dovrai completare il tuo documento mettendo i dialoghi e il necessario per renderlo una sceneggiatura. 

Ricordo che esistono dei programmi dedicati per l’impaginazione corretta della sceneggiatura, senza dover utilizzare un comune programma di scrittura. Una volta realizzata la sceneggiatura sei pronto per passare alle prossime fasi. 

NB: Per riuscire a far realizzare la tua storia ad una casa di produzione cinematografica, non è necessario scrivere la sceneggiatura!!! Infatti i film solitamente vengono realizzati a partire da un copione già esistente ed è molto raro che una storia venga scelta in base alla sceneggiatura. Esistono dei canali commerciali dedicati, dei mercati dell’audiovisivo, che ti permettono di promuovere la tua storia, presentandola attraverso una presentazione detta pitch deck e attraverso il soggetto breve della tua storia. Fatta questa precisazione procediamo con la prossima fase necessaria per realizzare un film.

Le fai per realizzare un film - la preproduzione

La fase di Pre-produzione:

La seconda fase per realizzare un film spettacolare è quella chiamata fase di preproduzione.

Innanzitutto ricordo che il cinema è fatto da tante persone, quindi è necessario che ci sia “gioco di squadra” per riuscire a realizzarlo. È una macchina che si muove in sinergia per realizzare assieme tutto quello che è necessario per la creazione del film. 

Nella fase di pre-produzione entrano in gioco altre figure oltre a quella dello scrittore del soggetto e degli sceneggiatori. Queste nuove figure sono il produttore cinematografico e il regista. 

Una volta che il produttore ha contrattualizzato l’acquisizione dei diritti di sfruttamento economico (diritti d’autore) si procede all’organizzazione delle riprese. Attraverso lo spoglio della sceneggiatura si capisce il costo necessario per produrre il film. 

Il produttore è tenuto a reperire i fondi necessari per la realizzazione del film. Contemporaneamente si individuano gli attori principali che faranno parte del cast. Vengono effettuati i sopralluoghi necessari per individuare le location in cui verranno effettuate le riprese, si individuano anche le maestranze che saranno necessarie durante la fase produttiva. 

Questa fase si conclude quando vengono reperiti tutti i fondi necessari per realizzare il film. Ricordo che la fase di pre-produzione può durare anche svariati anni.

le fasi della realizzazione di un film - trucco speciale

La fase di Produzione:

La terza fase per realizzare un film spettacolare è quella chiamata fase di produzione. Questa è la fase più nota e anche quella più breve, infatti facendo una media, le riprese di un film italiano, non durano quasi mai più di sei settimane. In questa fase vengono assunte dal produttore diverse figure professionali che assolvono i loro doveri rispettando le gerarchie dei reparti

Il produttore delega al produttore esecutivo, la gestione del budget del film, entrate e uscite, infatti i flussi di cassa vanno studiati dettagliatamente, in quanto i lavoratori ricevano un salario settimanalmente e sono da gestire anche tutti i costi legati a noleggi, affitti delle location e prenotazioni alberghi e dei mezzi necessari per gli spostamenti. 

Il reparto produzione coordina gli altri reparti risolvendo le problematiche tecniche legate al set. Un altro reparto fondamentale è quello della regia, dove a capo c’è il regista. Il regista è il responsabile della direzione artistica del film. Il regista su un set si occupa esclusivamente della direzione degli attori e della scelta dell’inquadratura, che il direttore della fotografia plasma a seconda delle sue indicazioni. 

Esistono altri reparti fondamentali per la realizzazione del film, come il reparto scenografia, macchinisti, trucco, parrucco, elettricisti, fotografia.

Ricordo che il film non viene mai girato in modo consequenziale in base alla storia, ma viene girato in base alle esigenze produttive, accorpando le riprese in base alle location oppure in funzione alla disponibilità degli attori o essenzialmente in base alle esigenze economiche o produttive.

le fasi per realizzare un film - Video editing

La fase di post-produzione:

La quarta fase per realizzare un film spettacolare è quella chiamata fase di post-produzione. Come si evince dalla parola stessa si passa alla fase successiva: la realizzazione delle riprese. In questa fase infatti viene visionato e messo in sequenza (montato) il video attraverso appositi strumenti necessari per l’editing. Il lavoro del montatore è complicato e pieno di insidie in quanto tutti gli errori, le dimenticanze, le cose a cui non si è fatto caso, vengono a galla. 

Sta al montatore assieme al regista che segue anche questa fase del film, riuscire a trasformare quello che prima erano delle singole riprese in una storia (possibilmente seguendo quanto scritto nella sceneggiatura). 

Oltre al montaggio la fase di post produzione è ulteriormente suddivisa in altri reparti come gli effetti speciali, il sound designer ed engineering, la correzione colori che viene gestita da un colorista e supervisionata dal direttore della fotografia. 

Una volta concluse queste fasi e il regista e il produttore sono soddisfatti (non sempre sono d’accordo) del lavoro ottenuto, si conclude la fase di produzione del film.

La fase di lancio e distribuzione:

L’ultima fase per realizzare un film spettacolare è quella chiamata fase di lancio e distribuzione. Per distribuzione si intende che il film viene mostrato nelle sale cinematografiche. Esistono delle case di distribuzione che si occupano esclusivamente di effettuare questo tipo di servizio che comprende anche il lancio attraverso delle vere e proprie campagne marketing. 

Solitamente arrivati a questa fase il produttore cinematografico ha già preso accordi con il distributore del film per distribuirlo nelle sale dei cinema oppure in televisione, ma non solo, infatti con l’avvento delle piattaforme è possibile vendere il film ad una piattaforma streaming. 

Riassumendo il discorso, abbiamo capito che le fasi per realizzare un film sono: ideazione e sviluppo della sceneggiatura, pre-produzione della fase delle riprese, produzione delle riprese, post-produzione in cui vengono assemblate le riprese e viene realizzato il prodotto audiovisivo e in conclusione lancio promozionale e distribuzione del film nelle sale. 

Con la speranza che tu abbia trovato utile questo articolo, che cercava di sintetizzare le fasi necessarie per la realizzazione di un film. Concludo con la speranza che anche tu possa riuscire a realizzarti nel mondo del cinema. 

Trovi qui sotto, altri articoli interessanti che parlano del settore cinematografico! oppure se vuoi contattarci per provare a realizzare il tuo film clicca qui:

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo sui social

Ti potrebbe interessare

Produzione
Sai la differenza tra Producer e produttore, oppure quella tra executive e produttore esecutivo? Scopriamolo assieme.
VIdeo
Come fare video per campagne pubblicitarie (ADV) che riescano davvero a fermare l’ipnotica funzione dello scroll e lasciare il segno?